Stiamo attraversando una pandemia globale a causa del virus COVID-19 e, passate l'incredulità e la reazione di stupore iniziali, quasi come trovarsi catapultati in un film, dobbiamo capire come adattarci a questa nuova realtà, sopravviverci e riprendere le abitudini sportive con opportune precauzioni.

Le notizie sono in costante evoluzione e per gli aggiornamenti generali consigliamo di seguire le news e le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, delle autorità sanitarie nazionali e locali.

Per quanto riguarda lo sport, uno dei temi più discusso, correre con la mascherina.

Cercheremo di approfondire il tema, cercando di capire cosa significa correre con la mascherina in termini di prevenzione, prestazioni sportive e possibili effetti collaterali e rischi. 

Correre con la mascherina, prevenzione per se e gli altri

Molti studi dimostrano che indossare la mascherina aiuta a prevenire la diffusione del COVID-19.

Va notato che l’efficacia della mascherina dipende molto dalla tipologia, dal materiale e da quanto aderisce al volto.

Le mascherine N95 hanno il 95% di efficacia nella protezione dalle particelle del virus. Va però tenuto presente che queste ultime sono controindicate per allenamenti cardio, diventa di fatto difficile respirare quando si corre. Molti runner e corridori utilizzano mascherine in tessuto, una fascia per il collo o una bandana, che offrono maggiore comfort.

Il modo più efficace per proteggere se stessi e gli altri dal corona virus è il distanziamento sociale. Si raccomanda infatti di indossare una mascherina ogni volta che ci sono persone intorno a noi.

Il buon senso quindi ci consiglia di limitare l’attività fisica a contesti in cui è possibile controllare e mantenere la distanza dagli altri, scegliendo percorsi poco affollati, luoghi poco frequentati e cercando di non passare troppo vicino agli altri corridori.

Correre con la mascherina, effetti sulle prestazioni

In uno studio recente sono stati misurati vari parametri, tra cui il battito cardiaco, lo stress termico, e le sensazioni soggettive di alcuni soggetti che si sono allenati sul tapis roulant indossando quattro tipi diversi di mascherine:

  • mascherina chirurgica semplice,
  • mascherina chirurgica trattata con Carbon Nanoclusters,
  • N95,
  • N95 trattata con Carbon Nanoclusters.

I soggetti che indossavano la mascherina chirurgica , trattata o meno , hanno mostrato un minore malessere e il battito cardiaco più basso rispetto a quelli che indossavano le N95.
La percezione di accumulo di umidità, calore e difficoltà respiratoria è minore nei soggetti che hanno utilizzato le mascherine chirurgiche. Queste ultime sono meno aderenti al viso e hanno minore capacità filtrante ma di contro, hanno una minore capacità di prevenzione nella diffusione del Corona Virus

Va poi sfatato un mito...

C'è chi crede che correre con la mascherina possa servire come una sorta di allenamento in ipossia (riduzione dell’inspirazione di ossigeno e miglioramento della resistenza). Va detto che un corretto allenamento in ipossia si fa esclusivamente con una apposita maschera , provvista di valvola per regolare la quantità di ossigeno in entrata.

Correre con una mascherina chirurgica o con una in tessuto mette i polmoni sotto stress, e forse li rafforza una volta che ti abitui, ma non è equiparabile a una strategia di allenamento per aumentare la resistenza.

Correre con la mascherina, effetti collaterali e rischi

Oltre al fattore scomodità, dovuto all’accumulo di umidità intorno alla bocca e al naso a causa della espirazione e della sudorazione, correre indossando la mascherina può essere dannoso.

Molti studi dimostrano che la mascherina crea un insufficiente scambio di ossigeno e anidride carbonica. Conseguentemente ciò provoca uno str.ess cardiorespiratorio e può avere effetti negativi sul cervello e sul sistema nervoso e sul metabolismo muscolare. Non di rado alcuno soggetti provano stordimento, mal di testa e affaticamento muscolare in seguito ad un allenamento cardio con la mascherina. 

Suggerimenti importanti

Se la legge richiede di indossare la mascherina quando si corre all'aperto, è consigliabile andare a passo lento e non spingersi oltre uno sforzo moderato. Quando indossi la mascherina, non puoi pensare di battere i tuoi record precedenti o di migliorare la tua resistenza. Devi semplicemente cercare di mantenere la motivazione e restare in forma fino al momento in cui sarà di nuovo consentito e sicuro correre senza mascherina. Nel frattempo una buona alternativa può essere un allenamento di forza al chiuso. 

Se durante l'attività fisica con la mascherina inizi ad avvertire vertigini, mal di testa, o difficoltà a respirare, rimuovi  immediatamente la mascherina, rallenta il passo di corsa o camminata finché non ti senti meglio.

Se la diffusione del Corona Virus ti preoccupa, ricorda che il modo migliore e più sicuro per rallentarla è il distanziamento sociale. Ove consentito si consiglia di provare il trail running, andare in bicicletta o allenarsi in casa.

Se ti senti più sicuro indossando la mascherina quando corri all’aperto, ti consigliamo di scegliere materiali e tessuti che consentono la circolazione dell’aria, magari anche attraverso un filtro. 

Facebook Timeline
Post recenti
Informazioni sui cookie presenti in questo sito

Utilizziamo i cookie per raccogliere e analizzare informazioni sulle prestazioni e sull'utilizzo del sito, per fornire funzionalità di social media e per migliorare e personalizzare contenuti e pubblicità presenti.

Per saperne di più